Al via il master sulle demenze: inaugurazione il 18 dicembre in aula magna

L'aula magna dell'Ateneo

Aula magna Università di Bari

Partirà tra poco più di un mese lo short master per Esperti nella gestione dell’anziano con demenza: trentatré gli iscritti del primo corso universitario istituito in Italia per sostenere l’impegno degli operatori di strutture sociosanitarie per anziani alle prese con la sfida dell’assistenza alle persone con demenze, Alzheimer e altre patologie neurodegenerative, con uno sguardo specifico rivolto anche all’accompagnamento del caregiver familiare.

«Siamo soddisfatti del riscontro che questa iniziativa ha ottenuto – afferma Antonio Cantoro, presidente del consiglio di amministrazione del consorzio Beata Chiara, promotore del master – e grati alla professoressa Giovanna Da Molin, direttore del Centro interuniversitario di ricerca “Popolazione, ambiente e salute” per aver accolto favorevolmente la nostra proposta: il processo di invecchiamento della popolazione, che Da Molin studia da anni, apre per chi opera in favore degli anziani scenari di impegno sempre maggiore e necessità di una continua riqualificazione professionale». «Nessuno meglio di una istituzione universitaria – prosegue – può raccogliere questa sfida rispondendo in maniera specialistica e con approccio teorico-pratico a questa domanda di formazione permanente degli operatori: e lo faremo coinvolgendo docenti dell’Università e esperti esperti, anche di livello nazionale, per offrire ai corsisti la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di competenze».

Alle 15.30 del prossimo 18 dicembre, nella splendida cornice dell’aula magna dell’Ateneo barese, si terrà la lezione introduttiva alla quale parteciperanno, oltre al direttore del master, Da Molin, i vertici degli enti privati che hanno collaborato alla realizzazione del corso: con il consorzio, l’Associazione Alzheimer e il Centro anziani Opera don Guanella di Bari.

Info: gad.beatachiara.it